Salta al contenuto principale

Città di Fara in Sabina

SERVIZI AI CITTADINI - Sportello Telematico Polifunzionale

Lunedì, 26 Ottobre 2015 06:24

Prime Case, la scuola sarà rimessa a nuovo

Prendono il via oggi i lavori per la messa in sicurezza dell’edificio scolastico di Prime Case. Un cantiere da 275mila euro – di cui 250mila finanziati dal ministero delle Infrastrutture e 25mila dal comune – che prevede, tra l’altro, la sostituzione di porte e finestre, la posa in opera di un pavimento in gomma naturale sintetica anti-trauma nella palestra annessa alla scuola, il rifacimento della pavimentazione esterna, la realizzazione di un percorso esterno coperto per un accesso in palestra protetto dalla pioggia. Molti altri gli interventi per la prevenzione e la riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi non strutturali, come le infiltrazioni di acqua che causavano umidità negli ambienti.

«La sicurezza degli edifici scolastici è una delle note dolenti d’Italia, su cui la politica ha dato e continua a dare risposte tardive ed inadeguate rispetto all’entità del problema. Al contrario, l’edilizia scolastica è una delle principali linee di azione della nostra amministrazione. Sulla sicurezza delle scuole non si possono lesinare risorse; anzi: possiamo dire con orgoglio di aver investito molto nel settore. In questo caso, il comune ha trovato una sponda importante a livello statale. Il plesso di Prime Case sarà rimesso a nuovo». È quanto dichiara il sindaco Davide Basilicata.

«Questa settimana – aggiunge l’assessore Giacomo Corradini – partono i lavori anche nella scuola media “Orazio” di Passo Corese; mentre sono in fase di conclusione le procedure burocratiche per i progetti già finanziati che riguardano l’edificio scolastico di Talocci e la primaria di Passo Corese».